home Gruppo Consiliare Casa cantoniera di Borgo Sabotino: i consiglieri Valeria Campagna e Emanuele Di...

Casa cantoniera di Borgo Sabotino: i consiglieri Valeria Campagna e Emanuele Di Russo replicano all’ex sindaco Vincenzo Zaccheo

461
0
CONDIVIDI

Facile per l’ex sindaco Vincenzo Zaccheo fare polemica ora che si trova in una posizione esterna all’amministrazione, facendo uscire articoli sul giornale in cui parla (male) dell’operato dell’attuale governo della città, cavalcando l’onda del facile consenso e tentando di suscitare sentimenti nostalgici del periodo di quando era sindaco. Noi però non abbiamo la memoria corta ed abbiamo già ricordato molti dei disastri che ci ha lasciato, ma veniamo al punto.

Oggi Zaccheo ci attacca sulla casa cantoniera di Borgo Sabotino. Peccato che lo storico degli atti in Comune renda un quadro diverso rispetto a quanto afferma: cioè che i consiglieri di minoranza e di circoscrizione se la prendevano con la sua amministrazione per l’immobilismo che la contraddistingueva sul tema. Lo testimoniano le interrogazioni e persino articoli di giornale dell’epoca.
E guardacaso l’attacco dell’ex sindaco arriva poche ore prima dell’avvio del percorso di coprogettazione delle case di quartiere, momento aperto in cui l’obiettivo è quello di aggregare e e includere tutte le realtà possibili. Molto più facile fare propaganda negativa, che impegnarsi in un percorso di condivisione vera. Mai, prima di noi, si era ragionato e proceduto per dare il bene in gestione: il modello che abbiamo scelto è la coprogettazione, con il coinvolgimento delle realtà associative del territorio per la massima condivisione. Non dobbiamo quindi svegliarci da alcun torpore, perché stiamo lavorando sodo per restituire il bene alla collettività, finalmente in modo serio e partecipato.


I consiglieri comunali di Latina Bene Comune
Valeria Campagna
Emanuele Di Russo