home Gruppo Consiliare Sulla questione dei topi nel plesso Goldoni, replica il capogruppo di Latina...

Sulla questione dei topi nel plesso Goldoni, replica il capogruppo di Latina Bene Comune Dario Bellini

104
0
CONDIVIDI

Sulla questione dei topi nel plesso Goldoni, replica il capogruppo di Latina Bene Comune Dario Bellini

“A chi parla di fallimento della politica del Comune di Latina – afferma il consigliere – rispondo che si tratta di una fin troppo facile strumentalizzazione. Succede molto spesso infatti, e questo ne è l’ennesimo esempio, che una vicenda che – per quanto spiacevole – in qualunque comune sarebbe rimasta nei limiti dell’amministrativo venga trasformata in un caso politico. Tentare di far passare il messaggio che il caso isolato di un plesso sia una questione generalizzata a tutta Latina e che si tratti della certificazione del fallimento di Lbc, sta diventando una litania. Non esiste un’emergenza topi nella città, come vorrebbe la drammatizzazione operata da alcuni avversari politici nel tentativo di screditare il nostro lavoro e il servizio”.

Bellini fa il punto sugli interventi svolti dal Comune. “Una prima prova del fatto che non si tratta di un fallimento sta nel fatto che, per la prima volta con noi, il Comune attraverso l’ufficio Ambiente ha predisposto un contratto con un presidio giornaliero di reperibilità per evadere tutte le richieste che pervengono da parte delle scuole, degli edifici comunali e le segnalazioni da parte dei cittadini, e sulle quali la ditta appaltatrice fa un resoconto dettagliato”.

Sono stati 27 gli interventi effettuati dall’inizio dell’anno scolastico nell’IC Giuliano, di cui 13 nel plesso Goldoni, con l’installazione di trappole, monitoraggi e interventi di disinfestazione e disinfezione. Oggi c’è stato un altro sopralluogo e da lunedì inizieranno tutte le azioni necessarie, anche per risolvere le carenze strutturali che presenta la scuola e che danno luogo all’ingresso dei roditori.

“Non abbandoniamo le scuole come da qualcuno viene insinuato: la sinergia tra gli assessorati Ambiente, Lavori pubblici e Istruzione, sta portando ad un lavoro coordinato degli uffici e a risultati concreti. Molte caldaie sono state sostituite con nuovi impianti negli anni scorsi; altre centrali termiche saranno messe a norma; entro dicembre attiveremo ulteriori due ditte per il rifacimento delle coperture (per circa 300mila euro di spesa) e per il rifacimento delle finestre (circa 150mila euro); gli uffici stanno individuando ditte per la manutenzione di ascensori e impianti antincendio. Per la manutenzione delle opere edili saranno spesi circa altri 300mila euro.

Un’altra “falsa emergenza”, dettata dall’eccezionale ondata di maltempo delle ultime settimane, e sulla quale si lavorerà nei prossimi giorni, è quella della manutenzione delle alberature: lunedì ci sarà commissione Ambiente e sarà spiegato come si è intervenuti finora (il servizio Ambiente ci lavora con un appalto dedicato) e come si procederà in futuro. Lunedì sarà anche l’occasione per presentare la mozione sul clima, firmata dalla consigliera Valeria Campagna e già presentata in capigruppo per essere portata prima in commissione e poi in consiglio comunale. Questo atto è voluto dall’intera maggioranza e dà seguito alle istanze presentate dagli studenti nel consiglio comunale del 18 novembre. L’auspicio è che venga condiviso da tutto l’emiciclo” – conclude il capogruppo.