home Senza categoria Approvato il bilancio. LBC: “Ora avanti senza scuse, inizia il nostro secondo...

Approvato il bilancio. LBC: “Ora avanti senza scuse, inizia il nostro secondo tempo”

101
0
CONDIVIDI

“Un passaggio fondamentale, che ci consente di avviare una nuova fase di questa consiliatura. All’interno del documento troviamo una distribuzione oculata ed articolata delle risorse per l’investimento e l’implementazione dei vari settori: dal sociale, alle opere passando per lo sport, la scuola ed il turismo fino al litorale ed i borghi. Ora abbiamo le risorse che in questi mesi non ci sono state. Ora abbiamo la forza per procedere, senza scuse, alla realizzazione degli obiettivi condivisi con la maggioranza programmatica. Ora inizia, davvero, il nostro secondo tempo per Latina”. Così, in una nota, il gruppo consiliare di Latina Bene Comune dopo che nella notte, dopo un lungo Consiglio Comunale, è stato approvato il DUP ed il Bilancio di Previsione 2022-2024.

Valeria Campagna, Floriana Coletta, Gianmarco Proietti ed Emilio Ranieri proseguono: “Lo riteniamo un documento completo, dettagliato, e rispettoso delle richieste delle varie parti. Un ottimo lavoro nonostante il periodo storicamente complicato. Come Latina Bene Comune siamo molto soddisfatti di aver visto accolte le nostre richieste. Pensiamo, in particolar modo, ai 40.000€ per un progetto di fattibilità per la Banca d’Italia e, altrettanti 40.000€, per il progetto scuola social impact. Due progetti che vanno nella direzione, ampiamente tratteggiata dal nostro gruppo consiliare, di una città con più spazi destinati alla socialità e con politiche per la scuola più vicine alle esigenze di studentesse e studenti. Ora che queste somme sono in bilancio, auspichiamo che l’amministrazione possa procedere alla predisposizione ed implementazione dei progetti in questione. Bisogna andare avanti ed ora, finalmente, possiamo farlo con convinzione e senza rallentamenti. Il tempo degli alibi è terminato. Poi ancora – aggiungono – le cifre stanziate per: patti di collaborazione; l’implementazione di politiche relative alla parità di genere; l’acquisto di arredi scolastici; l’acquisto di nuovi arredi per la biblioteca Manuzio; il festival degli artisti di strada. E ancora risorse per la progettazione di un nodo viario tra via Piave, via Piattella e la rotonda di via Persicara”.

“Questo bilancio – concludono – ci dà la possibilità di lavorare liberamente nel segno di una vera sintesi politica che tenga conto, proprio come la città ci ha indicato di fare nel momento elettorale, delle varie visioni politiche consiliari. Una sintesi che deve portare alla cura del cittadino, alla soddisfazione delle sue esigenze. Stiamo avviandoci verso la fine di un periodo complicato, caratterizzato da una crisi sanitaria ed una economica, questo bilancio può essere la leva per accelerare il processo di ripresa. Per Latina, per i latinensi, per il bene comune di tutte e tutti”.