home Damiano Coletta Porto canale di Rio Martino, Damiano Coletta: “Noi intervenuti su una situazione...

Porto canale di Rio Martino, Damiano Coletta: “Noi intervenuti su una situazione che si trascinava da anni. Le chiacchiere le lasciamo agli altri”

675
0
CONDIVIDI
Damiano Coletta

La situazione del porto canale di Rio Martino è ad una svolta. Lo dimostra l’atto che è stato pubblicato, proprio oggi, sull’albo pretorio del Comune di Latina.
I lavori della commissione per l’affidamento dello specchio acqueo del porto canale, procedono, e la soluzione definitiva al problema della gestione dei posti barca di Rio Martino non tarderà ad arrivare. Un altro passo verso l’assegnazione di questa risorsa strategica per l’economia del mare e del territorio, un tema sul quale si sono impegnati in prima persona il sindaco Damiano Coletta e l’assessore Dario Bellini.
Tanto è vero che in pochi mesi, tra maggio e agosto, Latina si è immediatamente attivata per procedere all’assegnazione dei duecento posti barca.

A spiegarlo è il sindaco Damiano Coletta, candidato per il secondo mandato: “In pochi mesi – afferma – Non appena avuta la possibilità, con la modifica della legge regionale, siamo riusciti finalmente intervenire sulla questione più spinosa e che si trascina da anni: l’onere della concessione, che prima non era di competenza comunale. I lavori della commissione sono terminati e ora ci sarà una fase conclusiva di tipo negoziale, per definire la società che avrà la concessione temporanea della gestione dei posti barca. Le chiacchiere invece le lasciamo a chi ne ha seminate per anni, senza arrivare a nessuna soluzione. Un impegno, per il porto canale di Rio Martino, che mantengo ogni giorno mettendoci la faccia e che ho vissuto in prima persona anche con i numerosi incontri che sono stati fatti nei mesi scorsi a Borgo Grappa, e negli anni passati in Regione: tutto questo per venire a capo delle solite situazioni poco chiare che ci siamo trovati a dover gestire e sistemare. Latina merita equità e chiarezza”.

Situazioni approssimative, sempre sbilanciate a favore del privato rispetto al pubblico e quindi della collettività, in passato hanno riempito le cronache dei giornali per anni perché prestavano il fianco a sgomberi, sequestri, proteste, con il risultato di un vero e proprio blocco dell’economia di settore. Situazioni approssimative quanto spesso opache, che con il lavoro svolto dall’amministrazione di LBC non possono essere che ricordi.
Per Rio Martino oggi ci sono delle offerte formulate sulla base di requisiti equi e trasparenti. La situazione si sta sbloccando e soprattutto si fissa il concetto che il porto canale è un bene pubblico e in quanto tale va assegnato secondo le regole della concorrenza e del mercato libero. Latina ha tutte le carte in regola per crescere ancora e merita uno sviluppo economico che abbia tra le sue caratteristiche le pari opportunità.

Dario Bellini

“Prosegue il nostro lavoro – dichiara l’assessore all’ambiente Dario Bellini, candidato con LBC a consigliere comunale nelle prossime amministrative – Sono arrivati buoni progetti da parte di alcune società, nel pieno rispetto delle leggi del mercato. Con questo bando siamo intervenuti e stiamo andando a risolvere finalmente una questione annosa e frustrante per il territorio e l’economia. Rio Martino è un motore strategico per la città e va riattivato, con equità, trasparenza e con le procedure corrette, che sono anche il simbolo dell’operato di LBC nel corso di questi anni”.